Archivio per Categoria Grafica Pubblicitaria

Dirsgrafik

Gigantografia Forli | Stampa diretta su PVC “AMORE MIO” 120X70cm

Gigantografia Forli

Gigantografia Forli | Stampa diretta su PVC “AMORE MIO” 120X70cm

Gigantografia Forli

Poster / banner, tovaglia o quello che volete in stampa diretta su PVC. Materiale necessario: una vostra foto in alta risoluzione, se non c’è l’avete ve la facciamo noi.


CONTATTACI 

grafica forli


Poster

 Poster (dall’inglese to post, collocare, piazzare, appostare) letteralmente vuol dire affisso, avviso, cartello, cartellone o manifesto; in lingua italiana assume differenti significati, gigantografia forli

Accezione comune

 Un poster pubblicitario di Johann Georg van Caspeldel 1899.

Un poster è un foglio di carta plastificata di grande formato (di solito almeno A3) da appendersi ad una parete. Perlopiù si vuole appendere poster all’interno di una casa (a differenza dei manifesti, che vengono affissi per strada), unicamente per il loro valore estetico. I poster in genere raffigurano paesaggiattorimusicistipin-up o altri personaggi famosi, locandine di film, riproduzioni di dipinti, eccetera.

In pubblicità

 Anno 1938, California, Statale 99: automobilisti accampati per la notte al riparo di un poster stradale. La pubblicità dice: “La prossima volta prova il treno – Viaggia mentre dormi” (fotografia di Dorothea Lange).

I poster sono grandi manifesti rettangolari e orizzontali (quindi il lato lungo rappresenta la base e il lato corto l’altezza). Vengono affissi solitamente in ambiente esterno, in luoghi pubblici prestabiliti. Il classico formato è 6×2,8m o anche detto “12 fogli” in quanto composto da dodici fogli, ciascuno di dimensioni 1×1,4m.

esempio di cartelloni pubblicitari moderni

Caratteristiche

Le caratteristiche principali dei poster (che poi sono, in linea di massima, le stesse del manifesto) sono le seguenti:

Vantaggi

  • Grande impatto visivo.
  • Avere una sorta di monopolio (assieme al manifesto) per quanto riguarda la pubblicità esterna.
  • Possibilità di essere posizionati in maniera strategica (ad esempio in prossimità di un punto vendita o comunque in aree ben precise).
  • Possibilità di essere visto da molte persone e per molte volte.
  • Sforzo minimo da parte dei destinatari (che non devono, ad esempio, sintonizzarsi su una rete o acquistare un giornale come invece accade per altri media).

Svantaggi

  • Estrema sinteticità (di solito i poster sono messi in luoghi di passaggio, ad esempio lungo una strada, dove i tempi a disposizione per la lettura sono minimi – ma non necessariamente: basti pensare ai poster alle fermate della metropolitana).
  • Impossibilità di essere diretti in maniera selettiva verso uno specifico destinatario (a differenza di altri media è molto più difficile prevedere chi vedrà un poster).
  • Eventuale immagine negativa del medium che può riverberarsi sulla pubblicità (talvolta la cartellonistica ambientale è stata ritenuta deturpante per il paesaggio e distraente per chi guida un veicolo).

Tipi

Un motivational poster: “Il coraggio,è contagioso

Poster motivazionali: tipo di poster comunemente disegnato per essere usato in scuole e uffici. Lo scopo è quello di far vedere alle persone le cose che si fanno o che si imparano con un’ottica diversa. Dei “poster motivazionali” fanno parte anche i demotivational posters, che si costruiscono nello stesso modo dei poster motivazionali però contengono battute satiriche.

Poster multifunzione

Vi sono tipi di poster che possono essere utilizzati per funzioni alternative ai soli fini commerciali. Una struttura di insegne pubblicitarie può venire utilizzata anche per ospitare illuminazione pubblica e perfino stazioni radio base per telecomunicazioni. Solitamente la struttura portante è costituita da un palo in acciaio con flangia di accoppiamento alla struttura sovrastante di sostegno delle insegne pubblicitarie che possono contenere le antenne per telecomunicazione. I cavi di alimentazione dei corpi illuminanti e delle eventuali antenne sono interni alla struttura e fissati su apposite tesate in fune d’acciaio. Questo tipo di struttura coniuga più funzioni, evitando la costruzione di pali per telecomunicazioni che possono deturpare il paesaggio urbano…


gigantografia forli

Dirsgrafik

Gigantografia Ravenna – Stampa diretta su PVC “MAURA” 150X100cm

Gigantografia Ravenna

Gigantografia Ravenna – Stampa diretta su PVC “MAURA” 150X100cm

Gigantografia Ravenna

Gigantografia "Maura"

Poster / banner, tovaglia o quello che volete in stampa diretta su PVC. Materiale neccessario: una vostra foto in alta risoluzione, se non c’è l’avete ve la facciamo noi.

CONTATTACI

 

Poster

 Poster (dall’inglese to post, collocare, piazzare, appostare) letteralmente vuol dire affisso, avviso, cartello, cartellone o manifesto; in lingua italiana assume differenti significati, gigantografia ravenna

Accezione comune

 Un poster pubblicitario di Johann Georg van Caspeldel 1899.

Un poster è un foglio di carta plastificata di grande formato (di solito almeno A3) da appendersi ad una parete. Perlopiù si vuole appendere poster all’interno di una casa (a differenza dei manifesti, che vengono affissi per strada), unicamente per il loro valore estetico. I poster in genere raffigurano paesaggiattorimusicistipin-up o altri personaggi famosi, locandine di film, riproduzioni di dipinti, eccetera.

In pubblicità

 Anno 1938, California, Statale 99: automobilisti accampati per la notte al riparo di un poster stradale. La pubblicità dice: “La prossima volta prova il treno – Viaggia mentre dormi” (fotografia di Dorothea Lange).

I poster sono grandi manifesti rettangolari e orizzontali (quindi il lato lungo rappresenta la base e il lato corto l’altezza). Vengono affissi solitamente in ambiente esterno, in luoghi pubblici prestabiliti. Il classico formato è 6×2,8m o anche detto “12 fogli” in quanto composto da dodici fogli, ciascuno di dimensioni 1×1,4m.

 

esempio di cartelloni pubblicitari moderni

Caratteristiche

Le caratteristiche principali dei poster (che poi sono, in linea di massima, le stesse del manifesto) sono le seguenti:

Vantaggi

  • Grande impatto visivo.
  • Avere una sorta di monopolio (assieme al manifesto) per quanto riguarda la pubblicità esterna.
  • Possibilità di essere posizionati in maniera strategica (ad esempio in prossimità di un punto vendita o comunque in aree ben precise).
  • Possibilità di essere visto da molte persone e per molte volte.
  • Sforzo minimo da parte dei destinatari (che non devono, ad esempio, sintonizzarsi su una rete o acquistare un giornale come invece accade per altri media).

Svantaggi

  • Estrema sinteticità (di solito i poster sono messi in luoghi di passaggio, ad esempio lungo una strada, dove i tempi a disposizione per la lettura sono minimi – ma non necessariamente: basti pensare ai poster alle fermate della metropolitana).
  • Impossibilità di essere diretti in maniera selettiva verso uno specifico destinatario (a differenza di altri media è molto più difficile prevedere chi vedrà un poster).
  • Eventuale immagine negativa del medium che può riverberarsi sulla pubblicità (talvolta la cartellonistica ambientale è stata ritenuta deturpante per il paesaggio e distraente per chi guida un veicolo).

Tipi

Un motivational poster: “Il coraggio,è contagioso

Poster motivazionali: tipo di poster comunemente disegnato per essere usato in scuole e uffici. Lo scopo è quello di far vedere alle persone le cose che si fanno o che si imparano con un’ottica diversa. Dei “poster motivazionali” fanno parte anche i demotivational posters, che si costruiscono nello stesso modo dei poster motivazionali però contengono battute satiriche.

Poster multifunzione

Vi sono tipi di poster che possono essere utilizzati per funzioni alternative ai soli fini commerciali. Una struttura di insegne pubblicitarie può venire utilizzata anche per ospitare illuminazione pubblica e perfino stazioni radio base per telecomunicazioni. Solitamente la struttura portante è costituita da un palo in acciaio con flangia di accoppiamento alla struttura sovrastante di sostegno delle insegne pubblicitarie che possono contenere le antenne per telecomunicazione. I cavi di alimentazione dei corpi illuminanti e delle eventuali antenne sono interni alla struttura e fissati su apposite tesate in fune d’acciaio. Questo tipo di struttura coniuga più funzioni, evitando la costruzione di pali per telecomunicazioni che possono deturpare il paesaggio urbano…

gigantografia ravenna

Dirsgrafik

Gigantografia Cesena – Stampa diretta su PVC “MARVIN” 150x80cm

Gigantografia Cesena

Gigantografia Cesena – Stampa diretta su PVC “MARVIN” 150x80cm

gigantografia cesena

articolo marvin

Gigantografia Cesena

Poster / banner, tovaglia o quello che volete in stampa diretta su PVC. Materiale neccessario: una vostra foto in alta risoluzione, se non c’è l’avete ve la facciamo noi.

CONTATTACI

Poster

 Poster (dall’inglese to post, collocare, piazzare, appostare) letteralmente vuol dire affisso, avviso, cartello, cartellone o manifesto; in lingua italiana assume differenti significati, gigantografia cesena

Accezione comune

 Un poster pubblicitario di Johann Georg van Caspeldel 1899.

Un poster è un foglio di carta plastificata di grande formato (di solito almeno A3) da appendersi ad una parete. Perlopiù si vuole appendere poster all’interno di una casa (a differenza dei manifesti, che vengono affissi per strada), unicamente per il loro valore estetico. I poster in genere raffigurano paesaggiattorimusicistipin-up o altri personaggi famosi, locandine di film, riproduzioni di dipinti, eccetera.

In pubblicità

 Anno 1938, California, Statale 99: automobilisti accampati per la notte al riparo di un poster stradale. La pubblicità dice: “La prossima volta prova il treno – Viaggia mentre dormi” (fotografia di Dorothea Lange).

I poster sono grandi manifesti rettangolari e orizzontali (quindi il lato lungo rappresenta la base e il lato corto l’altezza). Vengono affissi solitamente in ambiente esterno, in luoghi pubblici prestabiliti. Il classico formato è 6×2,8m o anche detto “12 fogli” in quanto composto da dodici fogli, ciascuno di dimensioni 1×1,4m.

 

esempio di cartelloni pubblicitari moderni

Caratteristiche

Le caratteristiche principali dei poster (che poi sono, in linea di massima, le stesse del manifesto) sono le seguenti:

Vantaggi

  • Grande impatto visivo.
  • Avere una sorta di monopolio (assieme al manifesto) per quanto riguarda la pubblicità esterna.
  • Possibilità di essere posizionati in maniera strategica (ad esempio in prossimità di un punto vendita o comunque in aree ben precise).
  • Possibilità di essere visto da molte persone e per molte volte.
  • Sforzo minimo da parte dei destinatari (che non devono, ad esempio, sintonizzarsi su una rete o acquistare un giornale come invece accade per altri media).

Svantaggi

  • Estrema sinteticità (di solito i poster sono messi in luoghi di passaggio, ad esempio lungo una strada, dove i tempi a disposizione per la lettura sono minimi – ma non necessariamente: basti pensare ai poster alle fermate della metropolitana).
  • Impossibilità di essere diretti in maniera selettiva verso uno specifico destinatario (a differenza di altri media è molto più difficile prevedere chi vedrà un poster).
  • Eventuale immagine negativa del medium che può riverberarsi sulla pubblicità (talvolta la cartellonistica ambientale è stata ritenuta deturpante per il paesaggio e distraente per chi guida un veicolo).

Tipi

Un motivational poster: “Il coraggio,è contagioso

Poster motivazionali: tipo di poster comunemente disegnato per essere usato in scuole e uffici. Lo scopo è quello di far vedere alle persone le cose che si fanno o che si imparano con un’ottica diversa. Dei “poster motivazionali” fanno parte anche i demotivational posters, che si costruiscono nello stesso modo dei poster motivazionali però contengono battute satiriche.

Poster multifunzione

Vi sono tipi di poster che possono essere utilizzati per funzioni alternative ai soli fini commerciali. Una struttura di insegne pubblicitarie può venire utilizzata anche per ospitare illuminazione pubblica e perfino stazioni radio base per telecomunicazioni. Solitamente la struttura portante è costituita da un palo in acciaio con flangia di accoppiamento alla struttura sovrastante di sostegno delle insegne pubblicitarie che possono contenere le antenne per telecomunicazione. I cavi di alimentazione dei corpi illuminanti e delle eventuali antenne sono interni alla struttura e fissati su apposite tesate in fune d’acciaio. Questo tipo di struttura coniuga più funzioni, evitando la costruzione di pali per telecomunicazioni che possono deturpare il paesaggio urbano…

gigantografia cesena

Dirsgrafik

Grafica pubblicitaria Forli | Opuscolo copertina DVD Radio Scintilla

Grafica pubblicitaria Forli

Grafica pubblicitaria Forli | Opuscolo copertina DVD Radio Scintilla “ONE DROP REGGAE” bozza

 

Grafica pubblicitaria Forli articolo federica

articolo federica2

articolo federica3

Copertina per programma radio “ONE DROP REGGAE”… #RADIOSCINTILLA …

L’immaginazione in questi lavori la fa da padrone. Ora che la mia bozza vi piace, non vi rimane che completare il lavoro dandomi i contenuti mancanti…


CONTATTI 

grafica cesena


Grafica

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Il termine grafica indica genericamente il prodotto della progettazione orientata alla comunicazione visiva. La conoscenza delle strutture portanti e delle strutture modulari delle figure geometriche fondamentali rende possibile la ricerca di forme geometriche nuove ed un campo specifico in cui questo tipo di ricerca è utilizzato con grande vantaggio è proprio quello della grafica.

Oltre al concetto internazionale di graphic design (progettazione grafica) che intende l’attuazione di una precisa strategia di marketing prima e strategia creativa dopo, il termine può comprendere il concetto di grafica d’arte, settore orientato alla produzione in serie anche di opere artistiche, slegate quindi da una mera progettazione commerciale.

L’espressione graphic design (letteralmente: progettazione grafica) nasce nel 1922, quando fu coniata da William Addison Dwiggins. Tuttavia fu utilizzata raramente fino al secondo dopoguerra; fino ad allora, i “graphic designers” erano chiamati “commercial artists”.[1] Il settore del graphic design si è sviluppato drammaticamente negli ultimi decenni del XX secolo, in quanto l’alta tecnologia ha iniziato a giocare un ruolo preminente. Di conseguenza, oggi la professione non è più limitata a libri, poster e pubblicità, ma include anche motion e interactive media e altro. Comunque sia, il graphic designer contemporaneo è erede di una illustre ascendenza. Gli scribi sumeri che inventarono la scrittura, gli artigiani egizi che combinarono parole e immagini nei manoscritti papiri, gli stampatori di blocchi cinesi, i miniatori medievali, e gli stampatori e compositori del XV secolo che progettarono i primi libri europei, fanno tutti parte della ricca eredità e storia della grafica.

Facebook
Facebook
Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi